Itinerario 2 notti Cinque Terre

Pubblicato il Pubblicato in ., Cinque Terre, Ultimi articoli

MONTEROSSO, VERNAZZA, CORNIGLIA, MANAROLA E RIOMAGGIORE IN TRENO

 

Informazioni utili prima di partire

INFO SULL’ARTICOLO
In questo articolo cliccando sulle foto di cibo o bevande si aprirà sempre una nuova scheda con la sezione “Food & Drink“, dove troverete tutti i ristoranti e i locali da non perdere. Cliccando invece sulle foto di panorami si aprirà sempre una nuova scheda con la “Galleria fotografica“, dove troverete tutte le foto del nostro viaggio
con i nomi dei luoghi dove sono state scattate.


ORGANIZZAZIONE ITINERARIO
Per vedere al meglio le Cinque Terre è consigliabile dividere in due giorni la visita.
Farne più di tre al giorno vorrebbe dire vederle di fretta e male.

Il 1° giorno Vernazza, Riomaggiore e Manarola, quest’ultima lasciata in coda per poter ammirare al tramonto dalla sua piazza della Chiesa di San Lorenzo il Presepe più grande del Mondo.
Consultate questo sito per sapere a che ora è il tramonto. L’itinerario che abbiamo creato per voi è per il mese di Maggio.

Il 2° Giorno Corniglia e Monterosso, con serata a Sestri Levante.


BIGLIETTI DEL TRENO
I biglietti in totale da comprare sono 4 per il primo giorno e 3 per il secondo giorno.
Si prendono tutti tranquillamente alle biglietterie o alle casse automatiche nelle varie stazioni, con possibilità di pagare con contanti e carte (i prezzi potrebbero subire aumenti nel corso dei mesi).
Per evitare inutile corse, consigliamo di fare tutti i biglietti nella prima stazione.

Questi gli orari e i prezzi dei singoli tratti dal sito di Trenitalia:
1° GIORNO
_Sestri Levante 09:41 – Vernazza 10:23 (€6.60)
_Vernazza 13:24 – Riomaggiore 13:34 – (€4.00)
_Riomaggiore 17:03 – Manarola 17:05 – (€4.00)
_Manarola 21:26 – Sestri Levante 22:19 (€6.60)

2° GIORNO
_Sestri Levante 09:41 – Corniglia 10:27 (€6.60)
_Corniglia 13:30 – Monterosso 13:38 – (€4.00)
_Monterosso 19:39 – Sestri Levante 20:19 – (€6.00)

Un ottima alternativa è usufruire della “Cinque Terre treno MS Card” di Trenitalia, acquistabile in tutte le biglietterie di Trenitalia, questi prezzi sono validi dal 16 marzo al 3 novembre 2019.
La card consente un numero illimitato di viaggi in 2° classe su treni Regionali tra Levanto e La Spezia (e viceversa).
Quindi per la tratta da Sestri Levante a Levanto dovrete acquistare il biglietto (€3.60), e questo vale anche per il ritorno.
GIORNALIERA ADULTI € 16,00 – Valida fino alle ore 24 del giorno di convalida
2 GIORNI ADULTI € 29,00 – Valida fino alle ore 24 del giorno successivo a quello di convalida
3 GIORNI ADULTI € 41,00 – Valida fino alle ore 24 del secondo giorno successivo a quello di convalida
GIORNALIERA RAGAZZI € 10,00 – Dai 4 anni al compimento dei 12 anni e gruppi scolastici fino alle medie inferiori – Valida fino alle ore 24 del giorno di convalida
GIORNALIERA OVER 70 € 13,00 – Dal compimento dei 70 anni – Valida fino alle ore 24 del giorno di convalida
GIORNALIERA FAMIGLIA € 42,00 – Dai nuclei famigliari con 2 adulti e 2 ragazzi dai 4 anni fino al compimento dei 12 anni – Valida fino alle ore 24 del giorno di convalida
Se hai bisogno di altre informazioni chatta con Trenitalia.

 

1° GIORNO

Questo itinerario parte da Sestri Levante, per nostra comodità ma soprattutto perché è un paesino che merita veramente di essere visitato.
Lungo Largo Rosa Masi troverete posti dove poter parcheggiare nelle linee bianche gratuite a due passi dalla stazione.

Il primo treno che prenderete partirà alla 09:41 e arriverà alla stazione di Vernazza alle 10:23

 

VERNAZZA

 

Scesi a Vernazza avete un paio d’ore per girare con calma nel piccolo paese e fare tutte le foto che volete fare, e visto che pranzerete a Riomaggiore qua potreste fare un aperitivo con del buon vino locale in uno di questi 2 piccoli e originali locali, il Burgus proprio affacciato sul porticciolo del paese, oppure la vineria Santa Marta, sulla sinistra, cento metri dopo la discesa della ferrovia.

 

 

 

 

 

Da vedere la Chiesa di Santa Margherita arroccata tra la roccia e il mare, e il Castello dei Doria di Vernazza con il suo grande Bastione e la sua Torre da dove si può ammirare un panorama a 360°.
In questo punto, tra queste due case troverete la scalinata che vi porterà al Castello.

Ritornando verso la stazione, di fronte al civico n°15 di via Visconti troverete l’ingresso alla grotta che vi porterà alla Vernazza beach.

È ora di pranzo, andate quindi a prendere il treno delle 13:24 e scendete 10 minuti dopo alla stazione di Riomaggiore.

 

 

RIOMAGGIORE

 

Scesi dal treno andate a destra, entrate nel tunnel pedonale e una volta arrivati sotto al portico di via Colombo, uscite a sinistra e poco più avanti al civico 208 troverete sulla sinistra “Mamma mia” e 50 metri più avanti a destra, al n°161 troverete “Tutti fritti“. Due ottime friggitorie da asporto dove il tutto viene servito in coni di carta. I prezzi vanno da 5€ a 9€.

Prima di pranzare vi consigliamo di fare una camminata fino all’Oratorio di Nostra Signora Assunta in Cielo, una volta arrivati in cima, giratevi indietro a sinistra e addentratevi sotto al portico d’entrata di via Pecunia che vi porterà alla piazza della Chiesa di San Giovanni Battista di Riomaggiore e ad un bel punto panoramico dove poter scattare ottime foto.

Per tornare giù ritornate sui passi di prima, ma quando siete davanti al fianco della Chiesa sulla destra troverete degli scalini che scendono a destra e un cartello con scritto “salita della Chiesa“, una piccola e fotogenica scalinata che scendendo vi riporterà su via Colombo (via principale del paese) e quindi al vostro pranzo.

Per andare al porticciolo del paese scendete fino al tunnel e sulla sinistra salite le scale per accedere alla terrazza di Piazza Vignaioli, un paio di foto al panorama, e poi per scendere vi facciamo passare in un altra fotogenica via di Riomaggiore.
Alla sinistra della piazza e scendete nella piccolissima via Gramsci che vi porterà al mare e da qua procedete a vostro piacimento. Arrivati in fondo alla scalinata, se girate a destra andrete verso il porto, se girate a sinistra troverete un ottimo punto per scattare bellissime foto del paese.

Tornate piano piano verso il tunnel e verso quindi la stazione. Il treno partirà alle 17:03 e arriverà 2 minuti dopo alla stazione di Manarola.

 

 

MANAROLA

Usciti dal treno troverete, dietro l’edificio della stazione, sulla sinistra il tunnel che vi porterà in paese, mentre a destra se volete potete percorrere per un centinaia di metri la via dell’Amore fino ad arrivare al bar dell’Amore.
Quando ci siamo stati noi la strada dopo il bar era chiusa a causa di qualche piccola frana, ma dalla stazione al bar ci sono comunque un paio di bei viewpoint dove poter scattare belle foto della costa Ligure.

Per andare verso Manarola, tornate alla stazione, entrate nel tunnel e una volta usciti girate a sinistra e scendete lungo la via principale del paese fino ad arrivare alla terrazza di Manarola.
Da qua proseguite verso destra e seguite la stradina che vi farà costeggiare tutta la collina fino a dove volete e da dove potrete scattare bellissime foto.

Ora proseguite ancora fino a quando troverete sulla destra una scala che vi porterà a Punta Bonfiglio da dove si può ammirare un bel panorama a 360° e dove si trova uno dei locali da aperitivo più belli delle Cinque Terre, al “Nessun Dorma Food & Wine“, da dove potrete ammirare un meraviglioso tramonto.

Una volta arrivato il crepuscolo è arrivata l’ora di andare a vedere Il Presepe di Manarola, posizionato sulla collina di fronte all’uscita del tunnel. Uno dei viewpoint migliori e facile da raggiungere è dalla piazza della chiesa di San Lorenzo.

Altri tre viewpoint, più belli ma più faticosi da raggiungere sono quelli del sentiero Manarola – Riomaggiore che inizia appena dopo la piazza a destra, il primo è dopo 170 scalini, il secondo dopo 250 scalini e il terzo a 320 scalini.

 

Prima di partire se volete c’è ancora tempo o per comprare qualche ricordino delle Terre viste oggi o per un aperitivo, quindi se volete potete andare alla Cantina Burasca a due passi dalla piazza dove avete appena visto il Presepe o più giu alla Cantina dello zio Bramante.
Oppure potreste optare per una cena al ristorante “Il Porticciolo“, al n°92 della via principale del paese (via Renato Biroli), noi vi consigliamo le “linguine ai batti batti” e il loro famoso tris di tiramisù servito in 3 piccoli vasetti con 3 profumi differenti. Il locale a conduzione familiare ha uno staff molto gentile e premuroso.

Il treno per Sestri Levante partirà alle 21:26 e arriverà alle 22:19, ricordatevi che se avete acquistato la “Cinque Terre treno MS Card” dovrete pagare il tratto da Levanto a Sestri Levante (€3.60) perché non compreso nella card.

 

2° GIORNO

Il treno parte sempre alle 09:41 da Sestri Levante e arriva alla stazione di Corniglia alle 10:27.

 

CORNIGLIA

Per raggiungere il paesino dovrete salire la caratteristica Lardarina, una lunga scalinata di mattoni formata da 33 rampe e 377 scalini, scesi dal treno camminate lungo il marciapiede (con il mare alla vostra sinistra) fino ad arrivare al tunnel, da li comincerà la salita.
Un’alternativa sicuramente più comoda è il bus navetta, che vi condurrà nella piazza principale, appena fuori dalla stazione troverete la fermata del bus. Il tragitto in bus dura circa 5 minuti e conta 4 fermate in totale: Corniglia stazione – Corniglia discesa stazione – via Stazione (fine scalinata Lardarina) – Corniglia centro.

Il centro di Corniglia è davvero molto fotogenico, meritano una visita la Chiesa di San Pietro e l’Oratorio dei Disciplinati di Santa Caterina. Camminate fino al bel viewpoint della terrazza panoramica Santa Maria, si trova in fondo al paesino per ammirate la splendida vista panoramica.

 

Prima di incamminarvi per la stazione di Corniglia fermatevi magari a fare un aperitivo al “Bar Terza Terra Corniglia“. Bellissima location con terrazza panoramica e vista mare spettacolare. Qui si possono gustare diversi aperitivi serviti con vari stuzzichini tipo formaggio con miele, crostini con pesto, alici o paté di olive. Buonissime le focacce farcite e le insalate. Personale gentile e disponibile.

E’ ora di ripartire, avete il treno alle 13:30 che vi porterà alla stazione di Monterosso alle 13:38

 

 

MONTEROSSO

SOLUZIONE 1 (Ristorante La cantina del Pescatore)
Usciti dalla stazione dirigetevi verso sinistra, camminate per 300 metri circa ed entrate nel tunnel che vi poterà nella parte est di Monterosso e quindi al ristorante “La cantina del pescatore“. Piccolo locale situato nel centro storico con alcuni tavoli anche all’esterno, dove è possibile gustare ottime bruschette con prodotti tipici casalinghi, buonissime quelle con le acciughe (piatto tradizionale del luogo). Potrete inoltre acquistare prodotti enogastronomici locali.
I vini sono di eccellente qualità e tutti delle Cinque Terre. Consigliata la prenotazione.

 

SOLUZIONE 2 (L’ancora della Tortuga)
Usciti dalla stazione dirigetevi verso sinistra, camminate per 300 metri circa e prima del tunnel girate a destra e proseguite lungo la passeggiata panoramica (Salita dei Cappuccini) che vi porterà nella parte est di Monterosso, ma prima fermatevi al bellissimo ristorante “L’ancora della Tortuga“. Letteralmente aggrappato alla scogliera vista mare mozzafiato, ristorante marinaro curato nei minimi dettagli, dove potrete gustare piatti tipici liguri rielaborati dai proprietari, veri monterossini doc!
La cucina onora il mare, ma non dimentica la terra. Noi vi consigliamo l’antipasto misto di pesce e le trofie al pesce spada. Obbligatoria la prenotazione, e consigliamo di farla qualche settimana prima e di chiedere di sedere in uno dei tavoli con vista mare lungo la passeggiata.

Dopo pranzo vi consigliamo di fare una passeggiata lungo via Roma, la via principale del paese e di addentrarvi a caso nei suoi fotogenici vicoli.


Attrazioni degne di nota sono la bella Chiesa di San Giovanni Battista, l’Oratorio della Confraternita dei Neri proprio nella stessa piazzetta della Chiesa e la Torre Aurora che si trova lungo la passeggiata panoramica.

Ritorniamo ora verso la stazione dei treni e passiamo a visitare la parte ovest di Monterosso. Lungo il cammino troverete tanti stabilimenti balneari dove poter noleggiare lettino e ombrellone per passare un pomeriggio di relax.
Se proseguite sul lungomare arriverete alla “Statua di Nettuno”, chiamata anche la statua del gigante, proprio sotto l’omonimo Hotel/Villa di lusso con camere da 1000€ a notte.
Alta 14 metri e pesante 1700 quintali, la statua raffigurante Nettuno decorava la splendida Villa Pastine insieme ad una grande terrazza a forma di conchiglia, sorretta dalla statua.
Purtroppo, tutto il complesso (statua, terrazza e villa), furono bombardate durante la Seconda Guerra Mondiale riportando gravi danni.
Ad oggi il Gigante si presenta come un tronco senza braccia, senza tridente, senza conchiglia e senza una gamba. Descritto in questo modo fa un po’ tristezza, ma tutto sommato merita comunque una visita.


Si sarà fatto oramai pomeriggio tardi, potete quindi optare di restare ancora qua a Monterosso e scegliere unno dei tanti ristoranti nella parte est del paese, oppure potete scegliere di finire la giornata e di cenare a Sestri Levante.
Il treno parte alle 19:39 e arriva alle 20:19, e anche qua ricordatevi che se avete acquistato la “Cinque Terre treno MS Card” dovrete pagare il tratto da Levanto a Sestri Levante (€3.60) perché non compreso nella card. Controllate gli altri orari e i prezzi dal sito di Trenitalia.

 

 

SESTRI LEVANTE


Una volta arrivati a Sestri, potete scegliere di andare a fare un salto alla fotogenica Baia del Silenzio (foto sopra) e poi andare a cenare in qualche bel ristorante (attenti ai prezzi) tipo il ristorante “Polpo Mario“, al n°163 di via XXV Aprile, locale veramente caratteristico in bel palazzo del 500. Consigliamo gli spaghetti aglio, olio e peperoncino con capesante e ricci di mare e la ricciola ai 3 carciofi. Prezzi adeguati a location e qualità dei piatti.

Oppure andare subito a cenare magari dall’Osteria Pizzeria Cà di Ferae, a 500 metri dalla stazione, al n°70 di via Nazionale, degni di nota gli anolini in brodo di mare e le tagliatelle al nero di seppia.
Dopo cena potete invece andare sul lungomare e fare qualche “vasca” lungo via XXV Aprile, la via dello shopping, delle gelaterie e dei negozi alla moda.

Altro ottimo locale lungo la via principale di Sestri è “L’Osteria 1000 lire“, veramente originale e imperdibile per un aperitivo. Personale preparato e cordiale. Ottime birre e ottimi cocktail e focacce veramente buone.
D’estate ci si può sedere anche fuori, ma è comunque molto carino anche dentro ed è aperto fino a tardi.

 

 

.

.

Potrebbero interessarti anche questi articoli…

.

Guida delle Cinque Terre
Le attrazioni da non perdere!

.

.

Food & Drink Cinque Terre
I ristoranti da non perdere!

.

.

Galleria fotografica delle Cinque Terre
Tutte le foto del nostro viaggio
con i nomi dei luoghi dove sono state scattate

.

.

Forum delle Cinque Terre
Controlla se trovi la tua risposta
oppure apri una nuova discussione

6 pensieri su “Itinerario 2 notti Cinque Terre

    1. Thank you very much for the compliments
      I created a link for your restaurant on my site (“Restaurants” page)
      You have a beautiful restaurant !!!

    1. Hi Susy
      beautiful hotel, with a wonderful panoramic view of Manarola!
      The Cinque Terre are a treasure of Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *